Iniettori controllati in parallelo



Le funzioni Q-WATT e HPM, presenti nei termoregolatori SICEM modelli MH 3600 "Power" e MC 3800 "Cluster", consentono di eliminare tutti i rischi che si presentano nel controllo di iniettori in parallelo.

Un caso frequente di controllo degli iniettori, quando sia necessario risparmiare sul numero dei collegamenti e/o dei termoregolatori, è di suddividerli in gruppi i cui riscaldatori sono tutti in parallelo fra loro mentre solo una termocoppia, applicata a uno degli iniettori, viene utilizzata dal termoregolatore per controllare la temperatura.
I problemi derivanti dalla connessione in parallelo di più riscaldatori sono spiegati in questa pagina. Nel caso degli iniettori controllati in parallelo ci sono però rischi aggiuntivi da prendere in considerazione:

Nell'immagine di sinistra si ipotizza il caso in cui sia interrotto il filamento del riscaldatore applicato a uno degli iniettori che non porta la termocoppia di lettura della temperatura. In questo caso la regolazione procede normalmente, salvo per il fatto che l'iniettore con il riscaldatore guasto si raffredderà.
Un caso molto più grave si verifica quando si guasta il riscaldatore dell'iniettore che porta la termocoppia di lettura della temperatura: anche in questo caso l'iniettore si raffredda; ma il termoregolatore, leggendo una temperatura più bassa del dovuto, cerca (inutilmente) di far risalire la temperatura aumentando la Potenza Erogata, creando il grave rischio di surriscaldare gli altri iniettori del gruppo.
I termoregolatori SICEM modello MH 3600 "Power" e MC 3800 "Cluster" sono in grado di risolvere il problema: basta programmare la funzione HPM per bloccare l'erogazione della potenza in caso di variazione della potenza dei riscaldatori collegati. La rottura di un filamento comporta infatti una diminuzione della corrente assorbita: questi moduli sono in grado di accorgersene, quindi di emettere una segnalazione di allarme e bloccare l'erogazione della potenza a tutto il gruppo di iniettori.

In più, per il controllo di iniettori in parallelo si può utilizzare il modulo di termoregolazione SICEM modello MC 3800 "Cluster" che dispone della tecnologia brevettata SICEM "Cluster".